MERETRICE

E’ un termine spregiativo ormai in disuso. “Meretrice” deriva dal verbo latino “merere”: guadagnare, da cui “merces”, prezzo, mercede.

Secondo Niccolò Tommaseo, il fine lessicografo ottocentesco  autore del “Dizionario dei Sinonimi”, la meretrice si distingue dalla prostituta perché si limita a vendere il suo corpo, “meritandosi” per questo una mercede, un compenso: la prostituta induce invece l’uomo a comportamenti bassi, che  non sempre coinvolgono esborsi di denaro.